|

Area News

martedý 29 gennaio 2019

PPars e microbiota

I complici del nostro metabolismo

Il tratto gastrointestinale umano è abitato da molti tipi di microbiota, inclusi batteri, virus e funghi.

Le disregolazioni del loro microambiente sono associate a vari problemi di salute, che non sono solo i disturbi gastrointestinali, come la malattia infiammatoria intestinale, ma coinvolgono anche distretti non intestinali.

Ad esempio, il microbiota può influenzare il fegato nella steatosi epatica non alcolica, il tessuto adiposo viscerale durante l'adipogenesi e il cuore nell'aterosclerosi.

I fattori che contribuiscono a queste vie patogenetiche coinvolgono il microbiota intestinale e gli organi effettori dell'ospite, e tutto ciò che sta in mezzo.

I PPAR sono fondamentali per la modulazione di molte delle patogenesi menzionate sopra.

È quindi concepibile che, nel processo delle interazioni ospite-microbiota, i PPAR svolgano ruoli importanti.

Una recensione recente si concentra proprio sulle interazioni tra i PPAR dell'ospite e il microbiota intestinale in diversi organi e il loro impatto sul mantenimento della salute e di varie malattie ad esempio nelle malattie gastrointestinali, obesità e sindrome metabolica, epatopatie e malattie cardiovascolari quindi patologie relative alla digestione, all'immunità e al metabolismo.

In questi campi, gli approcci terapeutici basati sul microbiota si promettono come rimedi per molte malattie attualmente incurabili come il diabete mellito di tipo 2, la malattia del fegato grasso non alcolica, la sindrome dell'intestino irritabile e la malattia infiammatoria intestinale.

Gli approcci terapeutici basati sul microbiota stanno gradualmente cambiando: dal cambiamento delle abitudini alimentari alla modulazione del microbiota stesso, all'ingestione di alcuni ceppi probiotici, alla produzione di acidi grassi a catena corta, così come l’ingestione di batteri geneticamente modificati per fornire specifiche piccole molecole bioattive e la regolazione dei recettori accoppiati alle proteine G.

Ognuno di noi ospita trilioni di “vite” che restano inosservate per la maggior parte del tempo ma che esistono e, sia dentro che fuori, formano una comunità esclusiva per ogni individuo.
 
Leggi l’articolo originale in full text 
 

Autori: Arif Ul Hasan, Asadur Rahman and Hiroyuki Kobori
Fonte: Int. J. Mol. Sci. 2019, 20(2), 387
Link della fonte: https://www.mdpi.com/1422-0067/20/2/387
 
Per la tua professione, scegli i prodotti migliori. Ora la suite nutrizionale Dietosystem è on demand, in modalità pay for use, acquistando esclusivamente le elaborazioni di cui si necessita.
Con tutto il contenuto, l’esperienza e la sicurezza della terapia alimentare Dietosystem.

www.dsmedica.info/ondemand
BROCHURE E SCHEDA TECNICA