|

Il cestino salutare

Organizzarsi per una gita


Per un pranzo all'aria aperta, meglio organizzarsi bene il giorno prima senza appesantire troppo il cestino, pur non trascurando l’essenziale.

Oltre a non dimenticare piatti, tovaglioli, forchette, spray antiinsetti, sacchetti per i rifiuti (da riporre negli appositi contenitori o riportare a casa), per i cibi si possono usare i contenitori ermetici.

Acqua in abbondanza per tutti (almeno 1 litro per persona) da tenere al fresco, succhi di frutta (preferire i succhi senza zuccheri aggiunti e con la maggior percentuale di frutta), piatti unici freddi fatti in casa poco salati e poco conditi oppure tartine, panini, tramezzini imbottiti (meglio non con insaccati e affettati, ma con tonno, pomodori, lattuga, mozzarella..).
Dolci casalinghi con frutta.

Si fa una prima colazione nutriente, ma non eccessiva, e poi si parte! 

Chiedere sempre al medico una dieta personalizzata.

Clicca qui per conoscere lo specialista più vicino a te

  

Se sei un medico, un nutrizionista o un farmacista,

clicca qui per richiedere il modulo della terapia alimentare

con le schede di patologia e il counseling per i pazienti, completi degli alimenti da evitare, ridurre e i consigli pratici per il corretto approccio nutrizionale.